Get help
Get help

LET US HELP YOU

Get started

English, French or Spanish :)


HELP YOURSELF

Our helpdesk

Our help portal is packed with useful information from FAQs to helpful articles.


Please allow some extra response time since all teams are working remote. Stay safe!

Shopping from: Sweden
CURRENCY
Euro
  • £ British Pound
  • $ US Dollars
  • Euro
  • $ Canadian Dollar
  • kr Danish krone
  • kr Swedish Krone
  • $ Australian Dollar
  • $ Hong Kong Dollar
  • ¥ Japanese Yen
  • $ New Zealand Dollar
  • $ Singapore Dollar
  • $ Argentine Peso
  • R$ Brazilian Real
  • kr Norwegian Krone
  • SR Saudi Riyal
  • د.إ UAE Dirham
  • Fr Swiss Franc
SHIP TO
Sweden
    LANGUAGE
    English
    • English
    • Deutsche
    • Español
    • Français
    • Italiano

    May we suggest…

    Your bag

    There are no items in your cart.

    Total before discount: $0.00 USD
    Total $0.00 USD

    5559 reviews
    100% secure checkout
    B-Corp certified


    Il clima della terra sta cambiando. O forse no?

    La maggior parte delle persone converrà sul fatto che il clima sta cambiando (lo fa continuamente); tuttavia esistono opinioni divergenti sul come e il perché. Gli scienziati affermano che stiamo assistendo a una fase di cambiamenti climatici generati dall'uomo, la cui causa principale è l'emissione di gas a effetto serra, come l'anidride carbonica, che provoca il surriscaldamento globale.


    Ma la situazione non è troppo chiara. C'è qualcosa di vero in quello che dicono gli scettici? Siamo in preda a un attacco di isteria climatica collettiva, o chi non crede ai cambiamenti climatici è solo male informato e un po' complottista?


    In questo articolo esaminiamo dati di fatto e falsi miti sul cambiamento climatico e vi forniamo le fonti, nel caso vogliate documentarvi ulteriormente.


    1. La temperatura globale è in aumento

    È un fatto che la temperatura superficiale media globale sia aumentata di 1,62 gradi Celsius dalla fine del XIX secolo. Ed è un altro dato di fatto che i cambiamenti più grossi siano avvenuti negli ultimi 35 anni, il che corrisponde con l'aumento di gas serra nell'atmosfera.

    La temperatura non è fluttuante, come sostengono alcuni. È in costante aumento e in realtà questa tendenza è andata accelerando. Il riscaldamento globale è reale!


    2. I ghiacci polari si stanno sciogliendo

    I ghiacciai vanno incontro a naturali fluttuazioni, e lo hanno fatto per migliaia di anni. Tuttavia, nulla in natura può spiegare il tasso estremo di scioglimento dei ghiacciai osservato dagli scienziati nell'ultimo decennio. Specialmente nell'Artico, la tendenza è innegabile.

    La calotta di ghiaccio si sta sciogliendo a un ritmo accelerato e non ha il tempo di riformarsi durante gli inverni. Se continua così, ci saranno effetti secondari molto gravi su scala globale.


    3. I ghiacciai si ritirano

    Può essere difficile seguire l'andamento dei ghiacci polari, ma tutti possiamo vedere i ghiacciai ritirarsi e diventare più piccoli.

    I ghiacciai
    possono ridursi per due motivi:

    1. Riduzione delle nevicate in inverno
    2. Clima più caldo durante l'estate

    Attualmente, stanno accadendo entrambe le cose, e ovunque nel mondo i ghiacciai si stanno restringendo. I ghiacciai assorbono molto calore e la loro riduzione provoca un riscaldamento accelerato di tutta l'atmosfera terrestre.

    4. Gli oceani si stanno riscaldando

    Gli oceani sono immensi e le loro acque possono assorbire enormi quantità di energia subendo solo leggeri cambiamenti di temperatura. Ecco perché è così allarmante e indicativo che le temperature dell'oceano siano in costante aumento dal 1940.

    Un aumento di 0,13 gradi Celsius può sembrare insignificante, ma rappresenta in realtà un cambiamento enorme, considerando la massa totale di acqua interessata dal riscaldamento.

    Se non fosse per gli oceani, il riscaldamento globale sarebbe molto più grave ed evidente.


    5. Il livello del mare è in aumento

    Nel 2014, il livello medio globale del mare era 6,6 cm al di sopra della media del 1993, secondo la NOAA (National Oceanic and Atmospheric Administration), e il livello del 1993 era il più alto mai registrato fino a quel momento.

    In media, il livello del mare continua a salire di circa 3 mm all'anno, cosa che sta causando grossi problemi in tutto il mondo. Perché il livello del mare aumenta?

    Gli scienziati indicano due motivi:

    • Espansione termica: mentre gli oceani si riscaldano, l'acqua si espande, come accade con tutti i materiali quando vengono riscaldati.
    • Scioglimento dei ghiacci: le calotte polari, i ghiacciai e altre masse di ghiaccio si stanno ritirando, contribuendo all'aumento di acqua negli oceani.

    6. Riduzione del manto nevoso

    I dati parlano chiaro. Secondo gli studi condotti dal NSIDC (National Snow and Ice Data Center), il manto nevoso diminuisce ogni anno. Anche se questo non influisce direttamente sul livello del mare, se ciò accade deve esserci un motivo.

    Con il riscaldamento climatico, le precipitazioni arrivano sempre più spesso sotto forma di pioggia invece che di neve, e la neve si accumula molto meno di prima.


    7. Aumento delle catastrofi climatiche

    Secondo prove scientifiche e dati forniti dalla NASA, la frequenza e l'intensità degli eventi meteorologici catastrofici sono aumentate dal 1950, con una sola eccezione.

    Il tasso delle temperature più basse registrate è diminuito costantemente. Questo non è un argomento a sostegno dell'ipotesi secondo cui il clima non sta cambiando, perché ovviamente un dato simile non fa presagire nulla di buono.


    Con il surriscaldamento globale, le precipitazioni e le tempeste sono più frequenti e violente che mai.


    8. Acidificazione degli oceani

    Non entreremo nel dettaglio delle analisi, ma comunque non serve una laurea in chimica per capire cosa accade. Quando l'anidride carbonica (CO2) dei gas a effetto serra viene assorbita dall'acqua, produce acido carbonico, che rende l'acqua acida.

    È la stessa reazione che serve per produrre bibite gassate, solo che si sta verificando nei nostri oceani. Dall'inizio della rivoluzione industriale, il livello di pH dell'acqua superficiale degli oceani è sceso di 0,1.


    Al di là delle cifre esatte, si tratta di un cambiamento sostanziale che ha conseguenze reali sulla vita nei nostri oceani.

    Ci saranno pesci negli oceani di domani? Non lo sappiamo, ma il costante abbassamento dei livelli del pH può avere un impatto molto forte sulla vita della fauna marina.


    9. Gli scienziati non sono d'accordo tra loro!

    No, non lo sono. In realtà, gli scienziati non concordano quasi mai.

    È così che si crea il progresso scientifico. Eppure, quando si tratta di cambiamento climatico, in realtà il numero di scienziati concordi è spaventosamente alto.


    Quasi tutti sono d'accordo sul fatto che il clima sta cambiando e che, in gran parte, questo sta accadendo a causa dell'attività umana in generale e dell'emissione di gas a effetto serra in particolare.


    10. Attività del sole

    Una tendenza molto popolare è quella di incolpare il sole per il surriscaldamento globale. Sì, l'attività solare ha un enorme impatto sul nostro clima e sulla temperatura della terra, ma non è sufficiente per spiegare ciò che stiamo vivendo attualmente.

    L'attività solare è stata studiata da molti enti, tra cui il Gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico, e la conclusione è sempre la stessa: il sole contribuisce al fenomeno, ma dalle variazioni dell'attività solare dipende non più del 10% dei cambiamenti di temperatura osservati.


    In conclusione

    Le conoscenze scientifiche non sono mai definitive. Questo è vero per la climatologia come per qualsiasi altra scienza, ma non significa che non sappiamo nulla sul cambiamento climatico e sulle sue cause.

    Oggi gli scienziati ne sanno molto di più di qualche anno fa e continueranno a saperne di più in futuro.


    Ma a prescindere da questo, il clima sta cambiando e noi stiamo contribuendo in modo sostanziale a questo cambiamento. Lo sappiamo già e ogni giorno lo capiamo meglio.

    Italian