Get help
Get help

LET US HELP YOU

Get started

English, French or Spanish :)


HELP YOURSELF

Our helpdesk

Our help portal is packed with useful information from FAQs to helpful articles.


Please allow some extra response time since all teams are working remote. Stay safe!

Shopping from: Sweden
CURRENCY
Euro
  • £ British Pound
  • $ US Dollars
  • Euro
  • $ Canadian Dollar
  • kr Danish krone
  • kr Swedish Krone
  • $ Australian Dollar
  • $ Hong Kong Dollar
  • ¥ Japanese Yen
  • $ New Zealand Dollar
  • $ Singapore Dollar
  • $ Argentine Peso
  • R$ Brazilian Real
  • kr Norwegian Krone
  • SR Saudi Riyal
  • د.إ UAE Dirham
  • Fr Swiss Franc
SHIP TO
    LANGUAGE
    English
    • English
    • Deutsche
    • Español
    • Français
    • Italiano

    May we suggest…

    Your bag

    There are no items in your cart.

    Total before discount: $0.00 USD
    Total $0.00 USD

    5387 reviews
    100% secure checkout
    B-Corp certified


    L'abbigliamento è una questione culturale: ogni cultura crea lo stile più appropriato al contesto. Tuttavia, lo stile di ognuno dipende anche dal clima e, naturalmente, dai gusti personali. Comunque sia, persone di tutto il mondo, di ogni estrazione sociale, età ed etnia, indossano abiti. Qual è l'impatto ambientale del tessuto?


    Qual è il tessuto migliore (cioè il più ecologico)?


    I tessuti più ecologici sono quelli che non si buttano. Non c'è niente di sbagliato nel creare o comprare qualcosa che si intende tenere. Un indumento di qualità destinato a essere usato a lungo è meglio della "fast fashion" che dalla passerella porta dritto alla discarica.

    Anche i tessuti riparabili sono eco-compatibili. Avete dei jeans che non potete più indossare perché hanno un buco sotto il cavallo? Visitate il sito DenimRepair.com.Non è un semplice link di riferimento: svolgono un lavoro di qualità che aiuta anche l'ambiente. Questo è un vero problema che le Nazioni Unite stanno cercando di affrontare.

    I capi di abbigliamento meno dannosi per l'ambiente sono quelli realizzati con tessuti che richiedono metodi di produzione meno inquinanti. L'industria della moda serve milioni di persone che vogliono indumenti economici in tempi rapidi. Sono ben pochi i tessuti coltivati in modo naturale e sostenibile e poco lavorati.


    L'industria può essere ecologica, redditizia e alla moda?

    Cominciamo con il primo esempio: il lino di bambù.


    Come ottenere la fibra di bambù

    LIVELLO: 🌏🌏🌏🌏 💵💵💵💵🕰🕰🕰🕰

    Raccogliere il giusto tipo di bambù. Raccogliere il bambù correttamente. Sottoporlo a una lavorazione minima. Ottenere biancheria di bambù. Sembra facile, vero?

    Il bambù cresce rapidamente e le piante raccolte in una stagione ricrescono in tempo per quella successiva. Il bambù gestito in modo sostenibile può apportare grandi vantaggi alle economie locali. La gestione dei terreni su cui cresce il bambù è molto importante per ottenere un tessuto sano ed ecologico. Tagliare i germogli in modo errato - nel mese sbagliato o troppo vicino al suolo - può rovinare intere distese di bambù.

    La produzione del lino ricavato direttamente dal bambù inizia con la frantumazione (manuale o meccanizzata) delle parti legnose del bambù tramite una "fabbrica di enzimi" che rompe naturalmente le fibre delle pareti cellulari in modo che possano essere filate.

    Questo processo è molto ecologico, ma è costoso e richiede molto tempo.

    Come ottenere il tessuto di cotone

    LIVELLO: 🌏 💵 🕰

    Il cotone richiede un ambiente che si mantenga a lungo privo di gelo, molto sole e circa 60-120 cm di pioggia per ogni stagione. Che la coltivazione sia effettuata in modo convenzionale o biologico, o che le colture siano OGM o meno, o che vengano ruotate o curate con fertilizzanti sintetici, il cotone impoverisce la terra, per una serie di ragioni.

    Come per il lino di bambù, il cotone grezzo deve essere trasformato in tessuto. In tutto il mondo esistono cotonifici che trasformano il cotone in filato e poi in tessuto. Questi impianti funzionano con energia solitamente derivata dal carbonio.

    Il metodo di produzione del cotone convenzionale/OGM di cui sopra non è molto ecologico. È economico poiché viene effettuato su vasta scala (ma non lo è in termini di danni ambientali a lungo termine) ed è relativamente veloce.


    Il cotone biologico è dannoso per l'ambiente?

    LIVELLO: 🌏 🌏 💵 💵 🕰

    Il tessuto di cotone biologico proviene da piante non OGM coltivate senza l'uso di prodotti chimici di sintesi per l'agricoltura, come fertilizzanti o pesticidi. Il rispetto di tali pratiche deve essere certificato da un'agenzia governativa competente o da una ONG riconosciuta.

    Il fatto che il cotone organico utilizzi pesticidi naturali e meno sostanze chimiche nocive è senza dubbio un miglioramento rispetto ai metodi convenzionali. Ma il cotone ha pur sempre sete. Se coltivato in un luogo non adatto - cioè un posto in cui le precipitazioni sono scarse o l'andamento delle precipitazioni è soggetto ai cambiamenti climatici - potrebbe richiedere maggiore irrigazione, provocando danni eco-idrologici.

    Un esempio lampante è la scomparsa del lago d'Aral, causata dalla deviazione intenzionale dell'acqua verso i campi di cotone.


    Come ottenere il lyocell

    LIVELLO: 🌏🌏🌏💵💵💵🕰

    Esiste un nuovo tessuto derivato dal bambù che si chiama lyocell. Utilizza un processo industriale a circuito chiuso che trasforma chimicamente la fibra vegetale in un materiale simile al rayon che rimane biodegradabile. Il processo produttivo ha un impatto minimo sull'ambiente e recupera o decompone tutti i solventi e le emissioni prodotte. La produzione richiede comunque prodotti chimici ed energia.


    Perché il lyocell è eco-compatibile?

    (Suggerimento: perché non è fatto come il rayon.) Il lyocell è più ecologico per due motivi:

    1. Le piante di bambù richiedono molta meno acqua per crescere rispetto ad altre e
    2. La viscosa tradizionale rayon è prodotta tramite un processo a ciclo aperto carico di sostanze chimiche che è dannoso per l'ambiente e consuma energia sia in fase di produzione, sia durante la tintura.

    Il lyocell, anche se chimicamente affine al rayon, si rivela migliore sotto diversi aspetti.


    In conclusione

    La sostenibilità di un tessuto dipende da diversi fattori: come viene utilizzato, come viene realizzato, da dove viene ricavato, come viene trasportato, ecc.

    Guardate l'etichetta. È fatto di cotone tradizionale o biologico? Viscosa di bambù o lyocell? Viene da una fabbrica? È realizzato da una popolazione indigena attraverso tecniche tradizionali o da un artigiano con un metodo ibrido?

    Essere informati aiuta a prendere decisioni responsabili e in linea con il nostro budget.


    Italian