Get help
Get help

LET US HELP YOU

Get started

English, French or Spanish :)


HELP YOURSELF

Our helpdesk

Our help portal is packed with useful information from FAQs to helpful articles.


Please allow some extra response time since all teams are working remote. Stay safe!

Shopping from: Sweden
CURRENCY
Euro
  • £ British Pound
  • $ US Dollars
  • Euro
  • $ Canadian Dollar
  • kr Danish krone
  • kr Swedish Krone
  • $ Australian Dollar
  • $ Hong Kong Dollar
  • ¥ Japanese Yen
  • $ New Zealand Dollar
  • $ Singapore Dollar
  • $ Argentine Peso
  • R$ Brazilian Real
  • kr Norwegian Krone
  • SR Saudi Riyal
  • د.إ UAE Dirham
  • Fr Swiss Franc
SHIP TO
Sweden
    LANGUAGE
    English
    • English
    • Deutsche
    • Español
    • Français
    • Italiano

    May we suggest…

    Your bag

    There are no items in your cart.

    Total before discount: $0.00 USD
    Total $0.00 USD

    5545 reviews
    100% secure checkout
    B-Corp certified


    Scrivere a penna non è sempre meglio che digitare. Ovviamente non useremmo mai carta e penna per scrivere un saggio o una dissertazione. Ma proprio mentre la scrittura a penna diventa sempre più rara, studi scientifici dimostrano che presenta numerosi vantaggi.

    La maggior parte della scrittura è digitale

    Oggi, scriviamo soprattutto attraverso dispositivi digitali come computer e cellulare, e sempre meno a mano. Il passaggio da carta e penna a mouse, tastiera e touch screen comporta notevoli differenze tattili, a livelli distinti ma collegati.

    In genere si usa una mano sola per scrivere a penna, mentre per digitare su una tastiera si usano entrambe le mani. Inoltre, di solito la scrittura a mano è più lenta rispetto a quella digitale. Durante la scrittura a mano l'attenzione visiva dello scrittore è concentrata in un unico punto: chi scrive guarda attentamente la punta della penna; invece nella scrittura digitale lo sguardo non si rivolge ai tasti ma allo schermo, quindi vista e tatto si focalizzano su due aspetti diversi.

    "Stava prendendo appunti sul suo computer, quando alzò lo sguardo e si rese conto che non aveva idea di quello che la persona stesse realmente dicendo." Mueller e Oppenheimer

    Da tre diversi studi scientifici si evince che gli studenti che prendono appunti al computer fanno domande meno interessanti rispetto a quelli che prendono appunti a mano.

    Prendere molti appunti può essere utile, ma sembra che l'abitudine di trascrivere le lezioni parola per parola piuttosto che elaborare le informazioni e riformularle con parole proprie sia dannosa per l'apprendimento. I risultati sono stati pubblicati su Psychological Science, una rivista dell'Association for Psychological Science.

    Imparare cose nuove è un processo complicato

    L'apprendimento è un processo; e per apprendere efficacemente dobbiamo imparare a usare diversi sensi e risorse insieme: movimento, tatto, vista, olfatto e udito. L'apprendimento richiede anche l'abilità di ricordare e correggere. Imparare a imparare e studiare efficacemente può talvolta richiedere anni di sperimentazione e pratica.

    Non basta scrivere qualcosa a penna per impararlo o ricordarlo, come per magia. Imparare qualcosa richiede sempre uno sforzo attivo. Ma scrivere gli appunti a penna rende il processo di apprendimento un po' più efficace.

    In uno studio molto interessante, 65 studenti universitari hanno guardato un video a scelta tra cinque conferenze di TED Talks che trattano temi interessanti, ma non particolarmente conosciuti. Gli studenti, che hanno guardato le conferenze in piccoli gruppi, avevano a disposizione sia computer portatili (scollegati da Internet) sia quaderni, ed è stato chiesto loro di prendere appunti con il metodo che usavano di solito.

    Dopodiché gli studenti hanno svolto tre attività che avevano lo scopo di distrarli, tra cui un faticoso compito mnemonico. 30 minuti più tardi è stato chiesto loro di rispondere a delle domande, molte delle quali riguardavano il video che avevano guardato.

    I risultati hanno evidenziato che, mentre i due tipi di appunti funzionano altrettanto bene per ricordare informazioni, chi aveva preso appunti al computer ha riportato risultati significativamente più scarsi al momento di rispondere a domande più difficili e concettuali. Gli appunti presi al computer erano più lunghi e contenevano più trascrizioni letterali delle lezioni rispetto agli appunti scritti a mano.

    Nel complesso, gli studenti che hanno preso più appunti hanno avuto risultati migliori, ma così è stato anche per quelli che non avevano trascritto le lezioni parola per parola, il che fa supporre che il vantaggio di raccogliere più informazioni sia annullato da una "trascrizione senza cervello".

    I ricercatori hanno commentato così questi dati: "Probabilmente chi prende appunti a mano è portato a una maggiore rielaborazione dei contenuti di chi usa il computer. L'impossibilità di annotare tutto, e la conseguente necessità di selezionare le informazioni più importanti, favoriscono uno studio più efficace".


    Italian